TUTTE LE STRADE PORTANO A CANAPA MUNDI: i numeri e le principali novità dell’ultima edizione

Cosa hanno in comune startuppers, growers, seeders, salute, nutraceutica, ecologia ma anche tanta gastronomia? Ovviamente la nostra amata Cannabis, grande protagonista al Canapa Mundi, il primo expo a tema italiano, tenutosi a Roma dal 15 al 17 Febbraio.

Tantissimi i professionisti e i curiosi (l’anno scorso sono stati quantificati in circa 30.000 visitatori!) che hanno ravvivato le due ali del Pala Cavicchi durante i tre giorni, affollando i 250 stand provenienti da tutto il globo e i numerosi workshop che hanno trattato svariate sfaccettature del diamante grezzo chiamato Cannabis. Tra questi, di grandissimo interesse abbiamo trovato :


- “Cannabis Light: i due anni passati e uno sguardo al futuro”: con l’obiettivo di analizzare il mercato negli ultimi due anni. Un mercato che fa registrare un  giro di affari che si attesta a circa 40 milioni di euro l’anno. Due anni segnati da zone grigie legislative, problemi legali, speculazioni, ma anche da tanti professionisti e appassionati coraggiosi che stanno combattendo e rischiando in prima fila;

- Growing: una serie di dibattiti che trattano le numerose innovazioni in materia di coltivazione, che mettono in luce tutte le novità adottate dai migliori esperti del settore, come l’utilizzo di fertilizzanti bio, funghi e insetti utili all’agricoltura;

[video width="480" height="404" mp4="https://magazine.mamamary.it/wp-content/uploads/2019/03/promo4strainsGIF.mp4"][/video]

Approfitta ora della promo: 5gr a soli 40€!!!

 

- “Advancing the cannabis sector through international standardization: an update from ASTM International cannabis committee”: durante il quale si è incontrato il Comitato tecnico D37 dell’ASTM International, per una prima ricognizione sulla catena industriale della canapa. L’obiettivo del Comitato è sviluppare una standardizzazione internazionale al fine di garantire qualità e sicurezza dei processi e dei prodotti derivati dalla lavorazione della canapa. Si sono discussi l’elaborazione e le  classificazioni, le specificazioni tecniche, le metodologie di test, le pratiche e le guide per la coltivazione, manifattura, sicurezza della qualità, considerazioni da laboratorio, packaging e sicurezza;

-  “Associazione Sindacale Autonoma Coltivatori, Lavoratori e Lavorazione Canapa”: che ha visto la presentazione ufficiale di un nuovo sindacato: ASACC, l’unica forma sindacale del settore canapicolo, che offre consulenza con commercialisti, dottori, avvocati e agronomi. Un particolare focus ha riguardato la cannabis terapeutica, tramite assistenza legale ai malati in possesso di ricetta che non riescono a procurarsi il farmaco ed optano per l’auto-coltivazione.

[caption id="attachment_2429" align="aligncenter" width="639"] Canapa Mundi - MamaMary's Girl[/caption]

 

Facendo un giro tra i numerosissimi stand sparsi tra le due ali del polo fieristico, è stato possibile tastare il polso del mercato italiano in piena ascesa, capendo quali sono le branchie più interessanti dell’ultimo periodo. Ne vogliamo evidenziare alcune, che a nostro parere ricopriranno un ruolo  sempre più importanti all’interno del settore cannabico, facendosi forza dell’incredibile know how tricolore:

- Vaporizzatori ed e-liquid:

con la nascita del mercato del CBD, nuovi consumatori si stanno avvicinando alla “pianta magica”. Alcuni di questi sono alla loro prima esperienza e spesso vogliono ricorrere ai benefici dei cannabinoidi, evitando però la combustione. Sono quindi sempre più diffusi i vaporizzatori, sia elettronici che a fiamma. Tra i tanti, interessantissimo nella sua semplicità incredibile è stato Bio Vapo, una pipetta affusolata di vetro che va pre-riscaldata, per poi semplicemente inalare. Altra alternativa al fumo, è costituita dai liquidi al CBD e dai relativi device che ne permettono l’utilizzo. Apparecchi elettronici molto discreti, che permettono di usufruire dei benefici del CBD praticamente ovunque, grazie alla grandissima portabilità e a cartucce perfettamente sigillate. Vista l’altissima richiesta da parte dei nostri clienti, abbiamo voluto dire anche noi la nostra in merito, presentando in anteprima nazionale il neonato iSPLIFF e i suoi pods al CBD. In questo device abbiamo cercato di fondere le principali caratteristiche dei migliori apparecchi: dimensioni ridottissime (poco più di 8cm), eleganza e ottima potenza che permette un’esperienza al CBD particolarmente soddisfacente, grazie ai liquidi di nostra produzione, con una percentuale di principio attivo che al momento varia dal 3 al 30%. 

 

[caption id="attachment_2425" align="aligncenter" width="285"] Canapa Mundi[/caption]

- Cosmetica:

anche questo ramo ha subito un’ottima crescita, soprattutto nell’ultimo anno, con un’offerta di prodotti diversi molto interessante. È praticamente disponibile qualsiasi tipo di prodotto declinato nella versione canapa o arricchiti al CBD per combattere anche alcuni disturbi, come quelli muscolari. Anche in questo settore abbiamo voluto dire la nostra, presentando al grande pubblico la linea Alta Canapa, proponendo prodotti per la salute della pelle arricchiti non solo di Olio di Canapa (ricco di anti-ossidanti Omega-3 e Omega-6, Vitamine, ecc), ma anche delle migliori sostanze presenti in natura come Bava di Lumaca, Acido Ialuronico, Olio di Mandorle, di Cocco e Jojoba.

- Enogastronomico ed Edibles

Cosa significa fondere il know how della canapa, di cui l’Italia è stato il produttore principe fino a sessant’anni fa con una delle principali eccellenze che vanta il nostro paese? Una bomba, no? Durante la fiera è stato possibile assaggiare di tutto e di più: dal pesto alla canapa, dolci, edibles al CBD, fino ad arrivare alla birra alla Canapa. Una di queste ci ha particolarmente stupito: la Amnesia Haze Beer di Zanza Beer, conquistandoci con il suo aroma di mango e papaya, che si fondono con l’erbaceo della Cannabis.

 

[caption id="attachment_2422" align="aligncenter" width="643"] Greenhouse Seeds & co.[/caption]

 

Oltre alle novità di quest’anno, al PalaCavicchi erano presenti le storiche colonne portanti della Cannabis Coltura locali e internazionali, tra questi i guru Greenhouse Seeds & Co. che per l’occasione hanno presentato non solo una delle migliori collezioni di semi (tra questi la fantastica Franco’s Lemon Cheese, lo strain dedicato al mitico Franco Loja che fonde il meglio delle due genetiche preferite da Franco: la rinomata Super Lemon Haze con la formaggiosa Exodus Cheese), ma anche la loro linea di feeders, tutti rigorosamente in polvere, che fanno della semplicità il loro cavallo da battaglia. Altro gigante della produzione di genetiche e sementi è stato sicuramente Barney’s Farm , che invece ha proposta la propria selezione Cali, tra le quali spuntavano prodotti come Blue Gelato 41, Gorilla Zkittlez e la Pink Kush. Rimanendo sempre in zona genetiche “tradizionali”, tantissimo apprezzati anche i nostri amici romani di Quantamon Seeds, per il loro enorme lavoro di ricerca sui vari principi attivi della varie genetiche e vi promettiamo che ne vedrete presto delle belle belle belle!

 

[caption id="attachment_2423" align="aligncenter" width="625"] Canapa Mundi - Quantamon Seeds[/caption]

 

Altro gigante per quanto riguarda grinder e bong è stato Black Leaf, azienda che si è fatta conoscere negli ultimi anni per l’altissima qualità dei loro prodotti, che vengono proposti al consumatore a prezzi più che onesti. Al Canapa Mundi ci hanno letteralmente stupito con la pazzissima serie di bong per il dabbing con le forme più particolari e l’ultima edizione dei loro grinder, costruiti con materiali pazzeschi.

Interessantissimo anche l’incontro con la redazione di BeLeaf, giganti della Cannabis Culture Italiana, che da tempo si battono per la corretta informazione, la  legalizzazione e la protezione di consumatore e produttore.

 

[caption id="attachment_2426" align="aligncenter" width="627"] Canapa Mundi - MamaMary[/caption]

 

Altra realtà degna di nota circa la cultura cannabica, soprattutto per quanto riguarda la cannabis light è rappresentata da Weeders TV, che hanno come obiettivo quello di fare da ponte informativo per tutte le persone che vogliono affacciarsi o semplicemente capire meglio il mondo del CBD, tramite recensioni, interviste e contenuti di spessore.

Insomma Il Canapa Mundi di quest’anno è stata un’occasione davvero imperdibile per noi, appassionati e insiders del settore, un’occasione di confronto e di crescita, su quello che si spera sarà una delle eccellenze del nostro paese.

[caption id="attachment_2421" align="aligncenter" width="627"] Canapa Mundi - MamaMary[/caption]

 

Sentiamo di ringraziare di cuore tutte le persone fantastiche accorse al nostro stand per provare i nostri prodotti (finendo le nostre scorte d’erba 😏), per scambiare una chiacchiera o semplicemente per salutarci, non potremo mai dimenticare i vostri sorrisoni.

Nel mentre non possiamo far altro che sperare di vedervi al prossimo evento e di augurare a tutti voi una buona Rivoluzione!

Il Team di Mamamary

 

 


Lascia un commento

Liquid error: Could not find asset snippets/eu-cookie-banner-app.liquid