BioVapo: il miglior modo per connetterti alla tua pianta

BIOVAPO É PURA ISPIRAZIONE NATURALE

"Ci ispira il sussurro della natura e la necessità di connetterci con lei, di contemplarla e curarla."

Quando ho conosciuto il BioVapo al Canapa Mundi di quest’anno (qui l’articolo) , è stato un pó amore a prima vista: un prodotto semplicissimo, il migliore vetro pyrex (tecnicamente borosilicato) lavorato a mano, che in pochi minuti ti regala l’ebbrezza di un vaporizzatore da centinaia di euro. È vero, non ci sono schermi e controlli di temperatura, ma ci sei tu, il tuo “device”, la materia vegetale e una fonte di calore. Nient’altro.

D’accordo col team, abbiamo così deciso di citarlo nel nostro articolo, convinti che “sto ragazzo di strada ne farà”. Quello che è uscito fuori da quelle poche e semplici parole digitali è stato un susseguirsi di conoscenze, di passioni e cuori. Ho scritto subito a Stefano, CEO dell’azienda italiana ma con sede in Andalusia, complimentandomi del prodotto e li mi capitata la stessa cosa del Canapamundi: “amore” a prima vista.
Stefano è una persona travolgente, che sprizza energia da tutti i pori, in grado di trasmettere positività anche con un semplice “buongiorno”.

Abbiamo quindi deciso di far scoprire al mondo questa bellissima realtà, con contenuti fruibili da tutti e che provino a trasmettere l’etica alla base dell’azienda e di quello che dovrebbe essere il mondo Cannabico: una sincronia tra Natura ed Uomo, “promuovendo una nuova cultura basata sull’uso intelligente ed efficiente delle piante, attraverso strumenti ecologici. Ed eccoci qui. :)

 

BioVapo nasce dall’esperienza internazionale di Stefano, socio e fondatore dell’azienda, che anni fa decide di prender parte a vari progetti sociali in America Latina fino ad arrivare a Medellin in Colombia, una città particolarmente colpita socio-economicamente dai fatti tristemente noti degli scorsi decenni. Mi racconta che lì molti giovani spacciano per strada per i cosiddetti “combos”, i cartelli mafiosi, e fanno uso consistente di Cannabis. “A Medellin si fuma tantissimo” mi dice Stefano. Una realtá questa, impossibile da eliminare. Una realtá che oltre a dare futuri fittizi a tanti giovani, é appesantita dalla continua e quotidiana abitudine di bruciare.

 

Stefano ed i suoi amici colombiani hanno quindi sviluppato, con la loro grandissima passione per la Cannabis e per il mondo delle Piante, uno strumento pulito che integra nel modo più perfetto la sintesi di natura e manualità, mantenendo uno stile estremamente puro e salutare. Se non si puó eliminare una struttura sociale radicata, si puó peró eliminare la combustione ed educare ad un uso cosciente della Cannabis e di tutte le altre piante che madre natura ci offre. L’ispirazione proviene da materie prime naturali provenienti da granelli di sabbia incubati nell´oceano. La sabbia di quarzo elevata ad alte temperature e nelle mani di artisti si trasforma in una coscienza che hanno voluto chiamare Biovapo.

[video width="848" height="480" mp4="https://magazine.mamamary.it/wp-content/uploads/2019/04/BioVapo-Pura-Ispirazione-naturale-.mp4"][/video]

Il device si è poi evoluto declinandosi in tre versioni: Express, Plus e Touch.

Biovapo Express é il modello distintivo. Un design semplice e minimalista che ha raggiunto una piacevole accoglienza e un esito contundente.

Rappresenta un punto di partenza del processo di vaporizzazione tanto per i principianti come per gli esperti e si caratterizza per la sua semplicità, portabilitá e eleganza. La sua dimensione pratica e il suo design cilindrico permettono un trasferimento di energia efficiente. Tutto ciò dà la possibilitá di ottenere risultati importanti con il minimo dispendio di energia.

   

Biovapo Plus: ideale per gli utenti più esigenti e pieni di curiosità. Con la sua capacità extra permette di scoprire nuove alternative per lo stoccaggio del vapore. La tecnica consiste in non inalare direttamente il vapore da Biovapo, ma nel soffiarlo all´interno di un recipiente. Questo processo produce un vapore raffreddato naturalmente, che venendo accumulato permette agli utenti di percepire meglio caratteristiche come sapore odore e densità derivate dalla pianta che é stata usata.Questa tecnica é stata denominata “vaporizzazione indiretta” o “stoccaggio di vapore”, ed é una tecnica eccellente per attenuare e raffreddare i vapori in modo ottimale.

 

Biovapo Touch: È lo strumento perfetto per chi vuole arrivare al limite. Il modello Touch ti permetterà di conoscere la qualità delle tue piante e scoprire in modo differente la biochimica che avevi ignorato fin´ora. Permette il raffreddamento addizionale dei vapori grazie ad un’area di condensazione più ampia. Il suo design é sofisticato e incorpora ai suoi estremi un bordo speciale che aggiunge eleganza e una sensazione più robusta tra le labbra, migliorando in modo esclusivo l’entrata del vapore per offrire il miglior sapore possibile. Puoi caricarlo da ambo i lati in modo ergonomico e rapido.

 

Insomma una cannuccetta di vetro può avere tutte queste funzioni? Proprio così. Ci siamo posti anche noi questa domanda e ne siamo rimasti letteralmente a bocca aperta e pupille spalancate: una sensazione di totale libertà di poterne fare ciò che vuoi.

Non vogliamo farvi spoiler, ma qui potete trovare una serie di tips e funzioni da “smanettoni” che, credeteci, vi faranno letteralmente innamorare! ;)

[embed]https://youtu.be/ZOBQcofIpOQ?list=PLJ0c2-bP9d8NGZAK0iwcDNs21y3mMTym5[/embed]

Vi ricordiamo che potete conoscere Stefano e tutto il Team BioVapo all’IndicaSativa Trade di Bologna, presso lo stand P126!

 

La chiudiamo come farebbe lui: “POSITIVE VIBES & LOVE, SIEMPRE!”


Lascia un commento